Frittura di pesce ( baccalà, capitone, calamari e gamberi)

Il giorno più atteso dell’anno è la Vigilia di Natale o l’arrivo del nuovo anno? Sono entrambi giorni speciali, da sempre in questi giorni si riuniscono amici e parenti per scambiarsi doni e celebrare la speranza nel nuovo anno che verrà. Meritano entrambi un menù speciale,ma perchè nel corso degli anni le abitudini gastronomiche sono cambiate ? Perchè rompere le vecchie tradizioni culinarie per sperimentare piatti nuovi con la voglia di stupire se stessi o i commensali? Negli ultimi anni si diffonde sempre più la voglia di festeggiare al ristorante o in trattoria perchè non si ha il tempo per cucinare , forse per i troppi impegni lavorativi, o c’è addirittura chi chiama uno chef stellato per farsi aiutare .Ma per coloro che hanno ancora la possibilità di cucinare a casa , spesso la loro decisione è quella di seguire la tradizione della propria regione.In ogni caso, le ricette per il 24 dicembre e per il 31 dicembre ,sono tutte a base di pesce : oltre all’anguilla e al baccalà che sono i protagonisti della frittura di pesce, vengono proposti anche gamberi, crostacei,merluzzi, triglie e calamari .Nella tradizione napoletana, non può mancare assolutamante il baccalà fritto,è un piatto velocissimo da cucinare,l’unica seccatura potrebbe essere il procedimento necessario per fargli perdere l’eccessiva sapidità.Di solito si acquista qualche giorno prima di cucinarlo,una volta a casa va messo a bagno per 4 giorni,camniando l’acqua almeno una volta al giorno .Una volta dissalato potete procedere per cucinarlo. Altro protagonista del fritto Partenopeo, è il capitone ,sia se piace ,sia se non piace il capitone deve esserci.Perchè? Alcuni sotengono che porti fortuna,forse perchè è dovuto al fatto che essendo molto simile a un serpente, e secondo la tradizione cristiana incarna il male,quindi mangiarlo significherebbe annientare il male. Insomma due protagonisti d’eccellenza per i nostri menù. Vediamo come cucinare la nostra frittura di pesce. INGREDIENTI PER 4 PERSONE :

  • 800 gr di baccalà
  • 6 pezzi di capitone
  • 3 calamari
  • 500 gr di gamberi
  • 6 merluzzi
  • 6 triglie
  • 100 gr di farina oo
  • olio per friggere
  • sale
  • limone facoltativo

Procedimento : Iniziate infarindando le triglie e i merluzzi, poi infarinate i gamberi, i calamari ed infine infatinate il baccalà e il capitone.Scaldate l’olio e quando sarà caldo iniziate a friggere il pesce seguendo l’ordine dell’infarinatura.Disponeteli su carta assorbente, aggiungete un pizzico di sale e serviteli con limone .

Fried fish (cod,eel, squids ,shrimps,hakes and mullets) The most anticipated day of the year is Christmas Eve or the arrival of the new year? They are both special days, always these days gather friends and relatives to exchange gifts and celebrate hope in the new year to come. Both deserve a special menu, but why have the eating habits changed over the years? Why break the old culinary traditions to experiment with new dishes with the desire to amaze yourself or the guests? In recent years, the desire to celebrate at the restaurant or in the restaurant is becoming increasingly widespread because you do not have the time to cook, perhaps because of too many work commitments, or there are even those who call a starred chef to be helped. they still have the opportunity to cook at home, often their decision is to follow the tradition of their region. In any case, the recipes for December 24 and December 31, are all based on fish: in addition to eel and to the codfish that are the protagonists of fried fish, are also offered shrimp, crustaceans, cod, mullet and squid.In the Neapolitan tradition, can not miss the fried cod, is a quick dish to cook, the only nuisance could be the process necessary to make him lose the excessive flavor. Usually you buy a few days before cooking, once home it must be soaked for 4 days, when the water is poured at least once a day. Once desalted, you can proceed to cook it. Another protagonist of the fried Neapolitan, is the capitone, if you like it, or if you do not like the capitone must be there. Why? Some say that it brings good luck, perhaps because it is due to the fact that being very similar to a snake, and according to the Christian tradition embodies evil, so eating it would mean annihilating the evil. In short, two protagonists of excellence for our menus. Let’s see how to cook our fish fry. INGREDIENTS FOR 4 PEOPLE :

  • 1lb 80z of cod
  • 6 pieces of eels
  • 3 squids
  • 1lb of shrimps
  • 6 mullets
  • 6 hakes
  • flour
  • fry oil
  • salt
  • lemon optional

METHOD :Start with the red mullet and hakes, then flour the shrimps, the squids and finally the cod and the eels. Heat the oil and when it is hot start to fry the fish following the polishing order. Place them on paper towels, add a pinch of salt and serve with lemon.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *