Melenzana imbottita

Con le melanzane si cucinano piatti squisiti della nostra cucina,dalla parmigiana alla caponata alla pasta al forno.All’inizio della sua storia,la melanzana non gode di ottima fama,anzi gli arabi la definivano l’uovo del diavolo,perchè ritenevano che potesse portare isteria e epilessia.Successivamente in Italia fu chiamata melanzana che significa frutto non sano, mentre in occitano era chiamata “vietase” che significa pene di asino,perchè ritenevano avesse effetti afrodisiaci,non a caso un’altro nome della melanzana era “pomo d’amore”.Tra le sue proprietà non si riscontrano effetti collaterali che riguardano l’aumento delle virtù amatorie,sono piuttosto riconosciute le sue proprietà depurative in quanto sono ricche di acqua e fibre.Dopo questa simpatica parentesi sull’origine della melanzana,torniamo alla nostra ricetta tipica Campana.

Ingredienti

  • 1 kg di melanzane lunghe
  • farina per impanare
  • 2 uova
  • 250 gr di provola
  • prosciutto cotto
  • sale
  • olio per friggere

Procedimento : Tagliate le melanzane nel senso della lunghezza ,friggetele e mettetele su carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso.Tagliate la provola o se non vi piace potete usare qualsiasi tipo di formaggio.Sbattete le uova.Prendete una fettina di melanzana,coprite con una fettina di provola,una di prosciutto e chiudete con un’altra fettina di melanzana.Passatela nella farina,poi nell’uovo sbattuto e friggete in abbondante olio per friggere,fate asciugare l’olio in eccesso e servite con un pizzico di sale. Volendo potete cuocerle al forno,stesso procedimento di preparazione,cottura al forno 200 ° per 10 minuti.

Buona cucina a tutti

Aubergines stuffed

With the aubergines you can cook exquisite dishes from our kitchen, from parmigiana to caponata to oven-baked pasta. At the beginning of its history, the aubergine does not enjoy excellent fame, indeed the Arabs called it the devil’s egg, because they thought it could bring hysteria and epilepsy.Successively in Italy it was called aubergine which means unhealthy fruit, while in Occitan it was called “vietase” which means penis of donkey, because they considered had aphrodisiac effects, not surprisingly another name of the aubergine was “pomo d ‘love’. Among its properties there are no side effects concerning the increase of amatory virtues, its purifying properties are rather recognized as they are rich in water and fibers. After this nice parenthesis on the origin of the aubergine, let’s go back to our typical Campana recipe.

Ingredients:

  • 2lb of long aubergines
  • flour for breading
  • salt
  • oil fry
  • 2 eggs
  • 4oz of baked ham
  • 9oz of mozzarella or cheese

Method : Cut the aubergines lengthwise, fry them and place them on paper towels to remove the excess oil. Cut the provola or if you do not like it you can use any type of cheese. Beat the eggs. Take a slice of aubergine, cover with a slice of provola cheese, one of ham and close with another slice of aubergine. Pass it in the flour, then in the beaten egg and fry in plenty of oil for frying, let the excess oil dry and serve with a pinch of salt. If you want you can cook them in the oven, same preparation procedure, baking 200 ° for 10 minutes.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *